» Salta il menu
» Visualizzazione predefinita

 
 
Emessa l'ordinanza comunale contenente norme di prevenzione e spengimento degli incendi boschivi per l'anno 2019

Al fine di eliminare e prevenire pericoli che minacciano l'incolumità pubblica e la sicurezza urbana, è stata emessa l'ordinanza comunale con la quale vige il divieto assoluto di abbruciamento di qualsiasi residuo vegetale nei periodi di massimo rischio per gli incendi boschivi (dichiarati con Decreto del Presidente della Giunta Regionale della Toscana) normalmente compreso tra il 1 luglio ed il 31 agosto, salvo eventuali estensioni secondo l'andamento climatico.

L'ordinanza dispone inoltre che, per gli altri periodi dell'anno, la combustione dei residui vegetali agricoli e forestali dovrà avvenire - nelle aree non comprese nel perimetro urbano - in piccoli cumuli ed in quantità giornaliera non superiore a tre metri steri per ettaro nella seguente fascia oraria: dal sorgere del sole e fino alle ore 10. In alternativa all'accumulo ordinato nei fondi agricoli al fine di una loro naturale trasformazione in composto alla triturazione in loco mediante apposite macchine operatrici, è consentita la combustione controllata sul luogo di produzione, nel rispetto delle disposizioni e delle cautele elencate nell'ordinanza.

Si ricorda che l'inosservanza delle disposizioni contenute nel provvedimento comporta l'applicazione delle sanzioni previste nei regolamenti comunali, tenendo conto che, in mancanza di una disciplina di riferimento, si dovrà ritenere applicabile l'art. 650 del Codice Penale.

Data di pubblicazione: 17/05/2019