» Salta il menu
» Visualizzazione predefinita

 
 
Interventi di lotta mirata alla zanzara “Ochlerotatus rusticus” nella frazione di Stagno. I primi cicli di trattamento si svolgeranno nei giorni 9 /10 /11 e 16 /17 /18 maggio
Zanzara tigre

A fronte delle numerose segnalazioni pervenute dalla frazione di Stagno e di una verificata condizione anomala di presenza di zanzare, il Comune di Collesalvetti, pur avendo già attivato una profilassi antilarvale potenziata rispetto agli scorsi anni, ha proceduto in questi giorni a puntuali ed approfondite verifiche in loco con il supporto di apposite figure professionali specializzate in entomologia. Dalle verifiche di cui sopra è emersa una presenza eccezionale di zanzare della famiglia “Ochlerotatus rusticus”, una specie di zanzara particolarmente aggressiva nelle ore diurne presente sul litorale toscano che ha uno sviluppo peculiare: le larve si sviluppano infatti in uno specifico habitat rappresentato da pozze d’acqua temporanee che si formano grazie alle piogge autunnali invernali in particolare nelle pinete e zone limitrofe. La presenza di questa specie sta dunque interessando l’intero ambito costiero toscano, da Viareggio a Cecina, favorita dalla presenza di estese pinete. Le larve completano il proprio accrescimento nel mese di aprile quando iniziano a comparire i primi adulti. Nell'arco dello stesso periodo tutte le larve avranno completato lo sviluppo. Il livello di infestazione, come detto, è determinato dall'intensità delle piogge nel periodo autunno-invernale. Al momento nella nostra zona è stata registrata una sola generazione e questo ci consente di stimare che progressivamente nelle prossime settimane il fenomeno tenderà ad attenuarsi, fino a scomparire (si presume) del tutto verso la metà di giugno. In considerazione che siamo già in presenza di individui adulti, ed in funzione dell’eccezionalità della situazione è stato programmato un piano di lotta mirata alla zanzara “Ochlerotatus rusticus” basato su trattamenti adulticidi intensivi, che verranno effettuati con cadenza settimanale ad iniziare da questa settimana, da minimo n. 2 a massimo n. 4 cicli. Ogni ciclo d’intervento avrà una durata di 3 giorni e sarà eseguito nella fascia oraria notturna, dalle ore 23.00 alle ore 03.00. Dopo lo svolgimento del secondo ciclo di interventi si procederà alla verifica dell’efficacia dell’azione svolta. I primi cicli di trattamento si svolgeranno nei giorni 9 /10 /11 e 16 /17 /18 maggio. Verrà interessata l’intera frazione di Stagno. Saranno oggetto di intervento tutte le aree verdi adiacenti le viabilità comunali, parchi e giardini pubblici compreso quelli delle scuole, utilizzando insetticidi piretroidi a basso impatto ambientale (analoghi sintetici delle piretrine, costituenti naturali dei fiori di Piretro della Dalmazia, nome scientifico “Tanacetum cinerariifolium”), specifici e tali da non comportare interferenze per l’attività umana e per gli animali domestici. L’Amministrazione Comunale tuttavia suggerisce alcuni comportamenti da adottare a titolo cautelativo, a scanso di possibili reazioni allergiche o similari da parte di persone sensibili: 1. tenere porte e finestre chiuse durante le ore notturne delle notti interessate dal trattamento; 2. rimuovere la biancheria lasciata ad asciugare durante le ore notturne nelle notti interessate dal trattamento; 3. custodire eventuali animali domestici in locali chiusi durante il trattamento, nelle ore interessate; 4. non lasciare alimenti e bevande all’aperto; 5. rimuovere eventuali abbeveratoi degli animali domestici posti in ambienti esterni; 6. evitare il consumo di frutta e verdura provenienti dalla zona per almeno tre giorni e successivamente si consiglia un accurato lavaggio prima del loro consumo; 7. collaborare con la ditta incaricata da questa Amministrazione Comunale (Salvambiente Servizi di Sbrana Alessandro & C. SNC con sede a Cascina (PI) in Via Curtatone, 30), che eseguirà gli interventi transitando su tutta la pubblica viabilità di Stagno; Contestualmente e preventivamente sono in corso di intensificazione in tutto il territorio comunale le azioni di lotta antilarvale. A tal proposito cittadini e imprese sono invitati a collaborare adottando le indicazioni contenute nell'ordinanza n. 10 del 27/4/2018 avente per oggetto ”Interventi di lotta ai culicidi per l’anno 2018”, che prescrive le corrette procedure di gestione dei possibili ristagni di acqua che favoriscono la proliferazione delle larve.

Data di pubblicazione: 08/05/2018