» Salta il menu
» Visualizzazione predefinita

 
 
Imposta comunale Pubblicità

Per pubblicità si intende qualsiasi mezzo pubblicitario (insegne, targhe, scritte su vetrine, cartelli, ecc) la cui installazione deve essere autorizzata dall'Amministrazione Comunale. Per motivi di pubblica utilità il Comune può revocare in qualsiasi momento l'autorizzazione ad esporre pubblicità.
 

Come ottenere l'autorizzazione. La collocazione di ogni mezzo pubblicitario è soggetta in ogni caso al rilascio di autorizzazione . L'ufficio tributi rilascia autorizzazioni per i mezzi pubblicitari a carattere temporaneo (cartelli pubblicitari, gonfaloni, striscioni - ) e permanente (insegne, scritte su tende, targhe, bacheche, impianti di segnaletica di indicazione attività, cartelli pubblicitari , pubblicità nei cantieri edili per una occupazione superiore all'anno).
Il rilascio dell'autorizzazione è subordinato all'attuazione delle normative presenti nel Regolamento Comunale attualmente in vigore, nel Codice della Strada e del regolamento edilizio per quanto attiene il centro storico. Ogni istanza di pubblicità permanente o temporanea presentata è soggetta al pagamento di euro 42,00  costo d'istruttoria e marca da bollo ordinaria (€ 16,00), da pagare al momento del rilascio dell’autorizzazione stessa. Il cittadino deve compilare e consegnare gli appositi moduli, scaricabili dal sito web o reperibili direttamente presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico. L'ufficio Tributi espleta l'iter autorizzativo acquisendo i pareri espressi dal comandante dei Vigili Urabni, dal Responsabile Ufficio tecnico e, quando occorre, dal responsabile Ufficio Edilizia e dopo rilascia l'autorizzazione.
 

In caso di subentro (nel caso in cui i mezzi pubblicitari rimangono invariati e si modifichi solo la titolarità dell'attività) l'autorizzazione può essere volturata ai successori aventi causa, con lettera raccomandata da inviare al concessionario per la riscossione I.C.A. Srl, con sede a La Spezia in Via Parma 81. La domanda legittima il richiedente ad utilizzare il mezzo pubblicitario esistente fino al rilascio o diniego del provvedimento autorizzativo a suo nome.
 

Le tariffe dell'Imposta sulla pubblicità sono consultabili dal nostro sito.


Il pagamento dell'imposta può essere mediante versamento in conto corrente postale, su apposito bollettino precompilato, in distribuzione presso l'Ufficio Pubbliche affissioni  con sede decentrata a Collesalvetti in Via Palestro, al seguente n. di conto 260190 intestato a I.C.A. Srl – Via Parma, 81 – La Spezia 19125. Nel caso in cui venga usato un bollettino non compilato la causale del versamento è la seguente: Imposta Pubblicità - anno .. - motivo del versamento e Comune di riferimento. Il contribuente può anche effettuare il versamento della Pubblicità presso L’ufficio I.C.A. Srl con sede a Collesalvetti in Via Palestro – Orario di apertura al pubblico: lunedi - martedì - mercoledì - venerdi e sabato dalle ore 8:00 alle ore 11:00, e il  Giovedì  pomeriggio dalle ore 14,30 alle 17,30 .

Le riduzioni.

La tariffa dell'imposta sulla pubblicità viene ridotta alla metà nei casi menzionati dall'art. 16 del D. Lgs. 507/93 : 1) per la pubblicità effettuata da comitati, associazioni e fondazioni non aventi scopo di lucro; 2) per la pubblicità a carattere politico, sindacale, culturale, sportiva, filantropica e religiosa effettuata da chiunque purchè vi sia il patrocinio o la partecipazione del Comune o di altri enti pubblici territoriali; 3) per la pubblicità relativa a festeggiamenti religiosi, patriottici o spettacoli viaggianti e di beneficenza.
 

Le esenzioni.

Sono esenti dall'imposta sulla pubblicità tutti i casi contemplati nell'art. 17 del D. Lgs. 507/93: 1) pubblicità effettuata all'interno dei locali purché attinente all'attività svolta nonché i mezzi pubblicitari, ad eccezione delle insegne, esposti in vetrina o porte di ingresso dei locali e che siano attinenti all'attività svolta e che non superino nell'insieme la superficie di mezzo metro quadrato (cm. 100 x 50) per ciascuna vetrina; 2) avvisi al pubblico esposti in vetrina o porte di ingresso o in mancanza nelle immediate vicinanze, purché attinenti all'attività svolta e che non superino nel loro insieme il mezzo metro quadrato (cm. 100 x 50). Nel caso di avvisi di compravendita o locazione di immobile gli stessi devono essere esposti sull'immobile da vendere o da locare e la superficie non deve superare un quarto di metro quadrato (cm. 50 x 50). 3) pubblicità inerente a spettacoli in programmazione purché esposta all'interno o sulle facciate esterne o su recinzioni dei locali di pubblico spettacolo; 4) pubblicità, escluse insegne, di giornali o pubblicazioni periodiche se esposte nelle facciate esterne delle edicole (chioschi) o in vetrine o porte di ingresso di negozi dove si effettua la vendita; 5) pubblicità all'interno delle stazioni dei servizi di trasporto pubblico nonché tabelle lungo il percorso dei mezzi purché inerenti alle modalità di effettuazione del servizio; 6) pubblicità all'interno di vetture ferroviarie, aerei, navi (ad eccezione di battelli); 7) pubblicità effettuata da Stato o altro ente pubblico territoriale;
 

LE LOCANDINE

Per locandine si intendono tutti quei mezzi pubblicitari esposti all'interno di locali pubblici o aperti al pubblico riguardanti sia eventi di interesse sportivo, culturale, relativo a spettacoli, ecc. sia a carattere commerciale. Le locandine devono essere portate presso l'Ufficio Pubblicità ICA srl – Via Palestro - Collesalvetti. L'Ufficio visionerà il materiale, farà compilare al contribuente la dichiarazione fiscale e consegnerà il bollettino per il versamento dell'imposta (se dovuta), calcolata per un mese di esposizione. Una volta effettuato il pagamento, le locandine verranno vidimate con apposito timbro riportante la data di scadenza.

Le pubbliche affissioni. Come ottenere l'affissione di manifesti negli spazi pubblicitari. Prima di procedere alla stampa dei manifesti è necessario verificare presso il Ufficio Pubblicità Ica Srl Tel. 0586/962088 la disponibilità degli spazi telefonando almeno 30 giorni prima della data di inizio dell'affissione. La richiesta di affissione va presentata direttamente per posta, oppure tramite fax (dal quale risulti in maniera chiara il n. tel. del mittente) all'Ufficio Pubblicità e Affissioni ICA Srl . I manifesti vanno consegnatiall'Ufficio Pubblicità e Affissioni e alla ricevuta di pagamento, almeno 5 giorni lavorativi prima della data di affissione (tel. 0586/962088) - dal lunedì al sabato dalle 8 alle 11).


Il pagamento. Il pagamento deve essere effettuato il giorno stesso della prenotazione mediante versamento in conto corrente postale su apposito bollettino in distribuzione presso l'Ufficio Pubblicità e Affissioni ICA Srl oppure direttamente all’ufficio.


Le riduzioni. Come previsto dall'art. 20 del D.Lgs. 507/1993 i diritti sono ridotti a metà nei seguenti casi: · per manifestazioni riguardanti in via esclusiva lo Stato, le Regioni, le Province ed i Comuni ove non spetti l'esenzione (vedi sotto); · per i manifesti di comitati, associazioni, fondazioni ed ogni altro Ente che non abbia scopo di lucro, a condizione che sui manifesti non compaiano richiami di alcun tipo ad attività commerciali; · per i manifesti relativi ad attività politiche, sindacali e di categoria, culturali, sportive, filantropiche e religiose, da chiunque realizzate, con il patrocinio o la partecipazione degli Enti pubblici territoriali, sempre che sui manifesti non compaiano richiami di alcun tipo ad attività commerciali; · per i manifesti relativi a festeggiamenti patriottici, a spettacoli viaggianti e di beneficenza.


Le esenzioni Come previsto dall'art. 21 del D.Lgs. 507/1993 rientrano in regime di esenzione: · i manifesti riguardanti le attività istituzionali del Comune da esso svolte in via esclusiva, esposti nell'ambito del proprio territorio; · i manifesti delle autorita' militari relativi alle iscrizioni nelle liste di leva, alla chiamata alle armi ed ai richiami alle armi; · i manifesti dello Stato, delle regioni e delle province in materia di tributi; · i manifesti delle autorita' di polizia in materia di pubblica sicurezza; · i manifesti relativi ad adempimenti di legge in materia di elezioni politiche, regionali, amministrative e di referendum e per il parlamento europeo; · ogni altro manifesto la cui affissione sia obbligatoria per legge; · i manifesti concernenti corsi scolastici e professionali gratuiti regolarmente autorizzati

 
Articoli correlati
 
menu
Orario estivo uffici comunali anno 2017

Nei mesi di luglio e agosto 2017 gli uffici del Comune di Collesalvetti sospendono l’apertura al pubblico pomeridiana del giovedì (esclusa la Biblioteca)  e l'apertura  dell'Ufficio Protocollo e dell'Ufficio Servizi Demografici prevista per il primo ed il terzo sabato del mese.

menu
Proroga dei tempi di pagamento per l'imposta di pubblicità e COSAP anno 2017
al 28 febbraio 2017
menu
Aliquote e tariffe tributi locali 2017
informazioni e atti relativi alle aliquote e tariffe dei tributi locali.