» Salta il menu
» Visualizzazione predefinita

 
 
Carta d'identità
Carta identita e timbro a secco

E' soppresso il limite di ètà per il rilascio della carta d'identità, precedentemente fissato in anni quindici, ed è stabilita una validità temporale di tale documento, diversa a seconda dell'età.
Per i minori di anni 3 ha una validità di tre anni, per i minori di età compresa fra i 3 ed i 18 anni ha una validità di 5 anni.
Per i cittadini di età superiore ai 18 anni, ha validità di dieci anni ed equivale al passaporto ai fini dell'espatrio negli Stati membri della Comunità Europea e in quelli in cui vigono particolari accordi internazionali.

Il costo per il rilascio è di Euro 5,42 per diritto fisso (raddoppia in caso di duplicato) e di segreteria.

Per il rilascio ai minori della carta d'identità valida per l'espatrio, è necessario l'assenso dei genitori o di chi ne fa le veci, oltre che la dichiarazione di assenza di motivi ostativi all'espatrio, ai sensi dell'art. l del D.P.R. n. 649/1974.
Pertanto, in tali ipotesi il comune dovrà acquisire il suddetto assenso, che potrà anche essere trasmesso dagli interessati con le modalità di cui all'art. 38, c. 3, del D.P.R. 445/2000.
La carta d'identità, sia in formato cartaceo che elettronico, dovrà riportare la firma del titolare che abbia già compiuto dodici anni, fermo restando che tale firma sarà omessa in tutti i casi di impossibilità a sottoscrivere.

Per il minore di anni quattordici, l'uso della carta d'identità ai fini dell' espatrio è subordinato alla condizione che il minore viaggi in compagnia di uno dei genitori o di chi ne fa le veci, o che venga menzionato - su una dichiarazione rilasciata da chi può dare l'assenso o l'autorizzazione, convalidata dalla questura o dalle autorità consolari - il nome della persona, dell'ente o della compagnia di trasporto a cui il minore medesimo è affidato, analogamente a quanto previsto per il cd. lasciapassare ed il passaporto.
Al riguardo, al fine di semplificare l'applicazione di tale disposizione in sede di controllo alla frontiera, si suggerisce d'informare i genitori del minore o chi ne fa le veci, circa l'opportunità di munirsi di documentazione idonea a comprovare la titolarità della potestà sul minore (es. certificato di nascita con indicazione di paternità e maternità).
Le nuove disposizioni relative al rilascio e alla durata di validità del documento ai minori si applicano anche alle carte d'identità non valide per l'espatrio, rilasciate ai cittadini stranieri.