» Salta il menu
» Visualizzazione predefinita

 
 
Il campo profughi di Coltano e la posizione dell'Amministrazione di Collesalvetti
Lorenzo Bacci

Anche il Sindaco di Collesalvetti si è unito agli altri Sindaci della Provincia di Pisa e alla cittadinanza nel presidio che si sta tenendo in queste ore a Coltano, davanti all’area destinata ad accogliere il campo profughi, secondo quanto deciso dal Governo.

“Ci troviamo, nostro malgrado, in una situazione che avrebbe dovuto essere gestita in modo ben diverso, data la collaborazione mostrata dalla Regione e dagli altri Enti Locali, mentre invece, come al solito, siamo in presenza dell’ennesima, miope, imposizione da parte del Governo centrale” spiega il Sindaco Lorenzo Bacci. “Noi crediamo che la creazione di questo centro sia inaccettabile, poiché prefigurerebbe anche la realizzazione di un vero e proprio centro di identificazione ed espulsione in un territorio come questo, che si trova nella provincia di Pisa ma che di fatto confina con il Comune di Collesalvetti, e che presenta numerose problematicità”, continua il Sindaco. “Pertanto, anche l’Amministrazione di Collesalvetti rigetta tale possibilità, e auspica che il dialogo avviato da Regione ed enti locali con il Governo porti ad individuare una soluzione condivisa da tutti”.

“Non è pensabile che le politiche razziste della Lega Nord vengano a ricadere su territori che non condividono minimamente l’approccio che la Lega stessa e il Governo hanno rispetto alla questione dell’immigrazione” conclude il Sindaco Bacci. “Che si fosse in una situazione di emergenza era noto a tutti, e invece questa scelta avanzata dal Governo dimostra solo improvvisazione”.

Data di pubblicazione: 31/03/2011